Eco di Napoli

Attacco in Congo: uccisi l’ambasciatore italiano e un carabiniere

Tempo di lettura 2 minuto/i

Attaccato un convoglio Onu a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo. Colpita la vettura sulla quale viaggiava l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, che ha perso la vita. Rimasti uccisi anche un carabiniere, Vittorio Iacovacci, che viaggiava con il diplomatico, e l’autista del mezzo.

Secondo quanto apprende l’Ansa, Attanasio, 44 anni, è stato trasportato subito in ospedale in gravi condizioni ed è deceduto poco dopo il suo arrivo. Iacovacci aveva 30 anni ed era in servizio presso l’ambasciata italiana dal settembre del 2020.

L’ambasciatore “è stato colpito da spari” durante un “‘tentativo di rapimento“, ed è morto “in seguito alle ferite riportate”, riferisce all’AFP un diplomatico di alto rango a Kinshasa. Secondo quanto rivelano i ranger del Parco nazionale dei Virunga, citati da vari media tra cui il Jerusalem Post, l’attacco è avvenuto intorno alle 10 (le 9 italiane) presso la cittadina di Kanyamahoro.

L’attentato sarebbe avvenuto nel percorso tra Goma e Bukavu da parte, secondo le prime informazioni, di un commando terroristico che ha utilizzato armi leggere.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha appreso la notizia del decesso dell’ambasciatore e del carabiniere mentre era al Cae di Bruxelles. Ha manifestato immenso dolore per l’accaduto e interverrà al Cae esprimendo pubblicamente il suo cordoglio davanti ai colleghi Ue.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Ministro Di Maio, il seguente messaggio: “Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta di Goma uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo. Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze più sentite e la più grande solidarietà”.

 

Il premier Mario Draghi “esprime profondo cordoglio del Governo e suo per la tragica morte di Luca Attanasio, Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo, e di Vittorio Iacovacci, appuntato dei Carabinieri che lo accompagnava a bordo di un convoglio a Goma”. E’ quanto si legge in una nota di palazzo Chigi. Il Presidente del Consiglio e il Governo “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell’Arma dei Carabinieri. La Presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il Ministero degli Affari Esteri”.

Le forze armate congolesi rendono noto che stanno “perlustrando la zona per sapere chi sono gli assalitori” del convoglio. Il Parco Nazionale dei Virunga è nato nel 1925 ed è iscritto nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco. La riserva naturale di estende su oltre 7.700 chilometri quadrati ed è sorvegliata da 689 ranger armati, di cui almeno 200 sono stati uccisi nell’esercizio delle loro funzioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: