Eco di Napoli

Attentato Nizza, tre morti a Notre Dame: il killer sbarcato a Lampedusa meno di un mese fa

Tempo di lettura 1 minuto/i

Aouissaoui Bahrain, l’uomo che questa mattina ha compiuto l’attentato nella cattedrale di Notre Dame di Nizza, lo scorso 9 ottobre era a Bari dopo essere arrivato a Lampedusa ed essere stato trasferito nel centro di identificazione pugliese. Lo rivela il Corriere della Sera, spiegando che si stanno ora approfondendo le circostanze che l’hanno poi portato in Francia. In tasca – come conferma anche Le Parisien – gli hanno trovato un foglio rilasciato dalla Croce Rossa Italiana, documento che ha permesso agli inquirenti francesi di identificarlo. Al momento si sa che Aouissaoui Bahrain è nato in Tunisia il 29 marzo del 1999 ed è arrivato agli inizi di ottobre a Lampedusa. Fotosegnalato a Bari, è stato inserito nei terminali per “illecito ingresso in territorio nazionale”.

Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha denunciato “un attentato terroristico islamista” oggi a Nizza ed ha garantito il “sostegno ai cattolici da tutto il Paese”, annunciando inoltre il passaggio da 3.000 a 7.000 dei militari dell’operazione ‘Sentinelle’, preposta alla sorveglianza armata antiterrorismo ad opera dell’esercito. Dal 2015, dopo gli attentati, i militari sono stati chiamati di rinforzo per la sorveglianza nelle strade e ai luoghi sensibili.

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: