Eco di Napoli

Draghi: “Le scuole riaprono dopo Pasqua fino alla prima media anche in zona rossa”. De Luca ubbidisce e tace?

Tempo di lettura 1 minuto/i

Lo ha dichiarato IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO in conferenza stampa. Niente zona gialla, almeno fino al 30 aprile. Alla domanda se si vaccinerà ha risposto: “Farò AstraZeneca la prossima settimana”.

Si torna in classe anche in zona rossa. Lo ha dichiarato il premier Draghi in apertura di conferenza stampa in diretta tv. Ha precisato che la riapertura riguarderà gli alunni fino alla prima media (inizialmente si era parlato della necessità di tamponi settimanali, ma ha spiegato che saranno fatti solo in alcuni casi). Tra le altre ipotesi anticipate in mattinata, c’era anche quella di bar e ristoranti aperti fino alle 16. Cosa che invece non accadrà, niente zona gialla almeno fino al 30 aprile. Sono le principali novità presenti nel nuovo decreto Draghi, che dovrebbe essere varato la prossima settimana, per entrare in vigore dal 7 aprile, e a cui il premier e i ministri stanno lavorando in queste ore. Sono inoltre emerse evidenze scientifiche che ci dicono che la scuola fino alla prima media non è incisiva sul numero dei contagi. Ma poi il problema riguarda tutto il parascolastico, come per esempio il trasporto pubblico”.

Scuole aperte in zona rossa

Tornano le scuole aperte anche in zona rossa: asili, elementari e prima media. La chiusura delle scuole di ogni ordine a grado nelle zone con i contagi più alti era stata decisa col Dpcm del 2 marzo scorso.

Ora si attende la reazione di De Luca fino ad ora sempre a muso duro contro le decisioni del governo. Ora cosa farà? Draghi lo ha rammollito?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: