Eco di Napoli

Fare sesso di frequente dopo i 50 anni aumenta anche la memoria

Tempo di lettura 2 minuto/i

Le ricerche dimostrano che le fifty più attive tra le lenzuola ricordano le cose meglio delle loro coetanee astinenti. E a quelle che accampano come scusa per avitare approcci indesiderati il classico mal di testa, gli stessi studiosi ribattono che al contrario l’eros è la miglior cura per l’emicrania

STILE DI VITA

Fare sesso di frequente dopo i 50 anni aumenta anche la memoria

di  | 

Le ricerche dimostrano che le fifty più attive tra le lenzuola ricordano le cose meglio delle loro coetanee astinenti. E a quelle che accampano come scusa per avitare approcci indesiderati il classico mal di testa, gli stessi studiosi ribattono che al contrario l’eros è la miglior cura per l’emicrania

Ormai è assodato e dimostrato da numerose ricerche scientifiche e universitarie: fare sesso dopo i 50 anni aumenta la memoria, soprattutto nelle donne.  In particolare uno studio apparso qualche tempo fa sulla celebre rivista Archives of Sexual Behavior ha svelato come le fifty che  hanno frequenti rapporti sessuali ricordino meglio le cose e presentino una memoria più scattante delle loro coetanee più… astinenti tra le lenzuola. Gli ormoni che vengono liberati nel corso dell’attività erotica infatti presentano moltissimi benefici che influiscono sul benessere della persona e sulla vita di coppia.

 L’ATTIVITÀ SESSUALE STIMOLA L’IPPOCAMPO

Secondo gli esperti, l’attività sessuale stimola l’ippocampo, una regione del cervello deputata alla memoria episodica e spaziale, portando anche a una crescita neuronale. E questo non è che uno dei tanti benefici garantiti dal sesso che quindi si dimostra un’attività non solo assai piacevole, ma anche positiva e stimolante per il corpo e la mente.

memoria.sesso-dopo-i-50

L’attività sessuale, infatti, potenzia il sistema immunitario, fa bene al cuore e dunque funge da prevenzione nei confronti delle malattie cardiovascolari. In più, mantiene in forma chi lo esercita, dal momento che abbassa la pressione sanguigna e garantisce un’attività fisica moderata (la classica ginnastica da… letto), che consente di bruciare calorie e rassodare i muscoli.

 L’ATTIVITÀ SESSUALE FA PASSARE IL MAL DI TESTA 

Anche la classica scusa tipicamente femminile  per evitare incontri troppo ravvicinati nel talamo (“Scusa, caro, ma stasera non ce la faccio perché ho mal di testa“) non regge più. Anzi farvi ricorso può risultare controproducente, se una donna la usa perché di fatto non ha proprio voglia. Gli stessi studi hanno infatti dimostrato che  l’attività sessuale è utile per alleviare il dolore, soprattutto quello dovuto all’emicrania e al mal di testa a grappolo, perché provoca il rilascio delle endorfine, gli ormoni del benessere che fungono da antidolorifici, agendo direttamente sul cervello.

Il sesso inoltre favorisce la produzione di sostanze chimiche benefiche, come l’ossitocina e la prolattina, che migliorano il sonno e aiutano a contrastare l’insonnia, garantendo, dopo la… performance, un lungo riposo. Inoltre, elimina lo stress, l’ansia e le tensioni accumulate, potenzia le capacità mentali e accresce l’autostima. Ma soprattutto questi studi hanno anche dimostrato che l’attività sessuale, soprattutto dopo il mezzo secolo, è un ottimo sistema per allungare la vita e proteggere  la donna (ma anche l’uomo) dall’insorgenza di varie malattie tipiche dell’età avanzata. Dunque, anche e soprattutto a 50 anni, la parte più utile e dilettevole della giornata può cominciare proprio quando si pensa che la giornata sia finita.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: