Eco di Napoli

La Von Der layen chiede scusa all’Italia a nome dell’UE

Tempo di lettura 1 minuto/i

Non possiamo fare a meno come UE di chiedere scusa all’Italia. Parole di Ursula von der Leyen nel suo intervento al Parlamento europeo. “È vero che molti erano assenti quando l’Italia ha avuto bisogno di aiuto all’inizio dell’epidemia. Ed è vero, l’Ue ora deve presentare una scusa sentita all’Italia, e lo fa”. E ha precisato: “Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento. È servito molto tempo perché tutti capissero che dobbiamo proteggerci a vicenda. Ma ora l’Ue è il cuore pulsante dell’Ue”.

La presidente della Commissione europea ha continuato così: “Il bilancio pluriennale europeo sarà la guida della ripresa. Sarà diverso da quanto immaginato. Cercheremo di usare la sua potenza  per fare leva per investimenti massicci che servono per far ripartire la nostra economia ed il mercato interno dopo il coronavirus. Anticiperemo (fondi, ndr) con un front loading per partire subito con gli investimenti”.

In riferimento alla parte economica, Ursula von der Leyen ha spiegato: “L’Ue ha fatto più in queste ultime quattro settimane di quanto non abbia fatto nei primi quattro anni dell’ultima crisi”, mobilitando oltre “tremila miliardi di euro. Ma sappiamo che dovrà essere fatto ancora di più, perché questa è una lunga strada e il mondo che ci aspetta sarà molto diverso da quello che abbiamo lasciato da un paio di mesi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: