Eco di Napoli

Vaccino in pillole Anti-Covid 19: quando arriva e come funziona

Tempo di lettura 1 minuto/i

L’annuncio arriva dalla casa farmaceutica Oravax, che sta lavorando sul nuovo prodotto che promette di dare un’accelerazione alla lotta contro la pandemia da Covid19. Un vaccino contro il Covid-19 in forma di pillole.  In una nota stampa diffusa dalla società israelo-statunitense si legge che i test avranno inizio nel secondo trimestre del 2021 e quindi già a partire da aprile.

Se Moderna e Pfizer hanno iniziato il lavoro sulle sperimentazioni clinici sull’uomo a partire – rispettivamente – da marzo e maggio 2020, potrebbe passare ancora molto tempo prima di veder effettivamente arrivare nelle farmacie italiane il vaccino anti Covid in pillole.

Secondo i dati diffusi dalla Oravax, lo studio preclinico sugli animali ha mostrato che il vaccino per via orale è in grado di generare anticorpi già dalla prima somministrazione. Secondo l’azienda israelo-statunitense, le compresse non proteggono solo dal Covid ma saranno in grado di garantire un’adeguata protezione anche contro le varianti del coronavirus passate e future.

L’amministratore delegato della società, Nadav Kidron, ha riassunto così i benefici di un vaccino in pillole: “Un vaccino orale eliminerebbe diverse barriere per una distribuzione rapida e su larga scala, ridurrebbe i costi di distribuzione e consentirebbe alle persone di vaccinarsi da sole a casa“.

“Mentre la facilità di somministrazione è fondamentale oggi per accelerare i tassi di inoculazione, un vaccino orale potrebbe diventare ancora più prezioso – ha concluso – nel caso in cui diventi indispensabile il richiamo annuale come per il vaccino antinfluenzale standard”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: