Eco di Napoli

Willy, il testimone: “È stato Gabriele Bianchi a tirargli il primo pugno”

Tempo di lettura 1 minuto/i

“È sceso per primo Gabriele e ha sferrato un calcio a Willy, ce l’ho ancora impresso nella mente, Willy ha provato a rialzarsi, ma purtroppo ha preso un’altra botta ed è andato giù, con un cazzotto alla tempia, perché è stato un cazzotto alla tempia a mandarlo giù”.

È il racconto a FanPage di un testimone che ha assistito all’omicidio di Willy Monteiro, ucciso dopo aver tentato di sedare una rissa.

Il testimone, che ha preferito rimanere anonimo, ha spiegato inoltre che la rissa sarebbe partita da Francesco Belleggia, degenerando poi con l’arrivo dei fratelli Bianchi. Willy si sarebbe avvicinato a un amico per chiedere cosa stava succedendo, ma sarebbe stato subito aggredito.

“Sono scesi dal Suv con l’intenzione di picchiare chiunque avessero trovato sotto mano. Dopo aver picchiato Willy hanno cominciato a picchiare tutti. Lo stesso Pincarelli prima del loro arrivo non aveva fatto niente, poi, sapendo di avere le spalle protette, ha cominciato anche lui a picchiare tutti”, prosegue il testimone.

L’ambulanza è arrivata circa 30 minuti dopo, mentre Willy era a terra quasi esanime.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: